fbpx
errori da evitare

Come arredare? 10 errori da evitare (seconda parte)

0Shares

Nella prima parte, abbiamo visto quali sono i primi 5 errori che dobbiamo cercare di evitare!

Riepiloghiamo quello che abbiamo identificato come errore nella prima puntata e che non si dovrebbe commettere:

  • Copiare le riviste
  • Sbagliare le misure
  • Arredare tutto e subito
  • Abbinare male i colori
  • Mettere Luci sbagliate

Oggi vediamo a quali altri problemi possiamo andare incontro a causa dell’inesperienza e della volontà di terminare velocemente lo stress della scelta dell’arredamento della casa.

Purtroppo infatti, molte persone non vivono il processo di scelta dei mobili come qualcosa di piacevole e divertente, ma bensì come qualcosa di stressante da cui uscirne il prima possibile!

leone che ruggisce

In realtà questa percezione sbagliata e frutto dell’incontro con persone sbagliate!

Venditori che mettono fretta (e ansia) per concludere l’affare velocemente (prima che scappi!), che spingono sulla scelta rapida dei colori, senza dare importanza alle tempistiche del cliente che deve  metabolizzare con i giusti tempi la scelta di un qualcosa che rimarrà in casa per parecchi anni!

Ho incontrato parecchie persone nella mia vita che mi hanno confidato di aver comprato la cucina o la camera, spinti dalla convinzione del venditore e di non averla mai amata!

Di non essersi mai trovati bene! E questo dopo aver speso parecchi soldini!

Questa mini guida in 2 puntate (proprio perché non sia troppo noiosa la lettura unica!) vuole fare un po’ di chiarezza sulle cose da valutare prima di procedere con l’acquisto.

Eccoci finalmente a quello che tratteremo oggi:

  • Inserire troppi oggetti o viceversa troppo pochi
  • Considerare degli accostamenti improbabili
  • Pensare solo al design e non alla praticità
  • Pensare solo al prezzo
  • Mettere troppi mobili in casa

Inserire troppi oggetti o viceversa troppo pochi

Tutti noi abbiamo degli oggetti a cui siamochubby schic particolarmente affezionati, però spesso si confonde l’attaccamento con il feticismo.

Collezionare oggetti all’infinito, non renderà la casa più bella, anzi!

Viceversa una casa eccessivamente spoglia, apparirà triste e poco “vissuta”.

Come sempre la virtù sta nel mezzo!

Considerare degli accostamenti improbabili

 

la cucina vintage e futurista

Se cambiamo un singolo ambiente, come la cucina, prima di puntare a qualcosa di minimalista, di tendenza, di design, è bene valutare se il resto della casa è in grado di accogliere una simile ventata di freschezza!

Una piastrella spiccatamente anni 80 non è detto che si sposi con l’ultra moderno.

Meglio puntare alla cucina nuova, ma dal gusto più tradizionale!

Rendete armoniosa la transizione tra l’esistente e il nuovo!

Pensare solo al design e non alla praticità

accostamento di divani-design

In alcuni casi ci si affida solo al pezzo di design, sperando che nobiliti e che migliori in maniera decisiva l’ambiente in cui viviamo.

Non sempre è così, anzi quasi mai!

Non bisogna però trascurare la praticità e funzionalità di un oggetto, soprattutto se ha anche funzione contenitiva oltre che di bellezza!

Che il design sia funzionale!

Pensare solo al prezzo

prezzo basso in inglese

Il prezzo è certamente un parametro importante, ma non sostituite il vostro arredamento considerando solo questo criterio di giudizio.

Rischiate di acquistare un mobile che con il tempo non vi piacerà più e vi pentirete anche di quel poco che avete speso.

Rinviate l’acquisto, magari di qualche mese, con un budget leggermente più ampio, avrete tante possibilità qualitative in più!

Talvolta chi più spende, meglio spende!

Mettere troppi mobili in casa

arredamento-caotico

Spesso per massimizzare la capienza, si tende a riempire la stanza in maniera eccessiva, con l’unico risultato di rendere la casa più caotica e disordinata, limitando gli spazi vitali di movimento.

Meglio un mobile in meno, ad aggiungere siamo sempre in tempo!

Abbiamo finito la nostra idea di cosa non fare quando si arreda la casa, adesso non vi resta che mettere in pratica i consigli o affidarvi ad un consulente che questi consigli già li conosca! 🙂

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ti è piaciuto? Condividilo!

Shares
0Shares